• Termini e condizioni

Condizioni generali di vendita, spedizione e pagamento

1.Validità dei nostri termini e condizioni generali di vendita

1.1.
Questi termini di consegna si applicano a tutte le transazioni con persone che agiscono nel corso del contratto nell'esercizio della loro attività professionale o professionale indipendente (imprenditori), nonché per le transazioni con persone giuridiche di diritto pubblico o fondi speciali di diritto pubblico.

1.2.
Valgono esclusivamente le nostre condizioni di vendita e consegna ; si applicano anche alle attività future con il partner contrattuale.Le condizioni del partner contrattuale che si discostano dalle nostre condizioni di vendita e consegna non sono valide anche se non le contraddiciamo espressamente. Abbiamo il diritto di recedere dal contratto se la parte contraente dissente dalla validità delle nostre condizioni di vendita e di consegna.

1.3.
Le modifiche ai nostri termini e condizioni saranno comunicate per iscritto al partner contrattuale. Sono considerati approvati se la parte contraente non si oppone per iscritto. Informeremo separatamente la partener contrattuale sulle conseguenze. L'opposizione deve pervenirci entro un mese dal ricevimento della notifica di modifica da parte del nostro partner contrattuale.

2. Realizzazione del contratto / Forma scritta

2.1.
L'ordine del contraente è un'offerta vincolante. Possiamo accettare questa offerta entro 2 settimane inviando una conferma d'ordine scritta o inviando la merce ordinata alla parte contraente entro questo periodo.

2.2.
Le nostre offerte non sono vincolanti e sono solo un invito alla parte contraente a effettuare un ordine.

2.3.
La forma scritta prevista nelle presenti Condizioni generali di contratto viene sempre mantenuta anche se la dichiarazione richiesta viene presentata in forma testuale in conformità al § 126b BGB (ad esempio via fax o e-mail).

3. Prezzi, Imballaggi

3.1.
Salvo diversa indicazione nella conferma d'ordine, i nostri prezzi si applicano franco fabbrica escluso imballaggio, trasporto, assemblaggio e assicurazione. I nostri prezzi sono prezzi netti. La rispettiva imposta sul valore aggiunto sarà addebitata separatamente. I prezzi sono validi solo per il rispettivo ordine e non sono vincolanti per gli ordini di ripetizione.

3.3.
La parte contraente è autorizzata a restituire l'imballaggio per il trasporto delle nostre consegne alla nostra sede di attività. Gli imballaggi devono essere puliti, privo di corpi estranei e ordinati per materiali. In caso contrario, abbiamo il diritto di addebitare alla parte contraente i costi aggiuntivi sostenuti durante lo smaltimento.

3.4.
Se abbiamo preso in carico l'installazione o l'assemblaggio della merce, il partner contrattuale si fa carico di tutti i costi sostenuti in relazione all'installazione, in particolare le spese di viaggio, i costi per il trasporto degli attrezzi e del bagaglio personale, nonché le spese in aggiunta al compenso concordato.

3.5.
Siamo vincolati ai prezzi concordati di un ordine per quattro mesi dalla conclusione del contratto. Se sono stati concordati termini più lunghi per la fornitura della consegna o del servizio, abbiamo il diritto di aumentare il costo dei materiali o della manodopera sulla base del nostro calcolo del prezzo originale facendo un supplemento proporzionale per l'avvenuto aumento dei costi sostenuti.

4. Pagamento / sconto / pagamento in ritardo

4.1.
Le nostre richieste devono essere pagate immediatamente al ricevimento della consegna senza detrazione. Le cambiali e gli assegni sono accettati per il pagamento. I costi e le spese sono a carico della parte contraente.
Tutti i pagamenti devono essere effettuati in EUR (Û). Eventuali spese bancarie estere sono da addebitare alla parte contraente.

4.2.
Se la parte contraente è in ritardo di pagamento, siamo autorizzati a richiedere interessi di mora per l'anno nell'importo legale di otto punti percentuali sopra il tasso di riferimento base corrispondente. Ci riserviamo il diritto di provare un danno maggiore causato dal ritardo e dall'affermazione dello stesso, a meno che la parte contraente non dimostri di non essere responsabile per il ritardo nel pagamento.

4.3.
Se la parte contraente è obbligata a pagare a causa di diverse consegne, i pagamenti saranno contabilizzati come segue: in primo luogo, il debito dovuto sarà pagato, e nel caso di più debiti dovuti, quello che ci offre meno sicurezza. Un pagamento che non è sufficiente per estinguere l'intero debito viene contabilizzato prima sui costi, poi sull'interesse e infine sul debito principale. Una clausola di rimborso diversa, emessa dalla parte contraente, non è valida.

5. Compensazione / Diritti di ritenzione

5.1.
La parte contraente ha soltanto il diritto di compensare con le proprie pretese se le sue contropretese sono state legalmente stabilite e indiscusse o riconosciute da noi.

5.2.
La parte contraente ha diritto al diritto di ritenzione solo nei confronti di rivendicazioni riconosciuti legali, indiscusse o riconosciute da noi. Il partner contrattuale può trattenere il pagamento della remunerazione per difetti di parti della consegna o del servizio solo nella quantità corrispondente al valore inferiore della consegna o del servizio difettoso. Abbiamo il diritto di escludere i diritti di ritenzione, inclusa l'eccezione del contratto che non è stato compiuto, a titolo di garanzia, che può anche essere fornita da una garanzia bancaria. La garanzia si considera effettuata al più tardi quando il partner contrattuale è in ritardo di accettazione con l'accettazione della garanzia.

6. Diritto di rifiutare la prestazione in caso di deterioramento del patrimonio

6.1.
Se dopo la conclusione del contratto risulta evidente che la nostra richiesta di pagamento del prezzo di acquisto è in pericolo a causa di inadeguata capacità della parte contraente, abbiamo per la consegna della merce il diritto di rifiuto a prestare il servizio e di esigere il pagamento in anticipo. Ciò vale in particolare in caso di apertura di procedure di insolvenza contro il patrimonio del contraente, la parte contraente è in ritardo con il pagamento dei crediti dovuti da altri rapporti contrattuali, le fatture o assegni consegnati non sono pagati o il limite fissato da un assicuratore di crediti è stato superato o verrebbe superato dalla consegna prevista.

6.2.
Il diritto di rifiutare la prestazione non si applica se la parte contraente effettua il pagamento o fornisce adeguata sicurezza tramite una garanzia bancaria.

6.3.
Possiamo fissare un periodo di tempo ragionevole per il pagamento o la fornitura del titolo, che non deve superare i dieci giorni. Se questo periodo passa senza esito positivo, abbiamo il diritto di recedere dal contratto e richiedere un risarcimento.

7. Consegna, trasferimento del rischio, ritardo nella consegna

7.1.
La data di consegna risulta dalla nostra conferma d'ordine. Per inciso, le scadenze di consegna e prestazioni nonché le date di consegna e di servizio sono vincolanti solo se le confermiamo per iscritto. Il termine di consegna deve essere ragionevolmente esteso se il partner contrattuale non fornisce i documenti a lui richiesti, necessari per l'evasione dell'ordine, in tempo utile.

7.2.
Le consegne sono effettuate franco fabbrica. Il termine di consegna è rispettato se la merce lascia la nostra sede alla data di consegna, si indica disponibilità per la spedizione entro il termine di consegna o concorda un appuntamento per la consegna o il servizio con il partner contrattuale.

7.3.
Possiamo effettuare consegne parziali adeguate e ragionevoli e addebitare separatamente, a meno che non sia riconoscibile un interesse speciale della parte contraente in una consegna totale.

7.4.
Il rischio di perdita accidentale e deterioramento accidentale deve essere trasferito alla parte contraente al momento della consegna della merce allo spedizioniere, al corriere o alla persona o all'istituto altrimenti responsabile dell'esecuzione della spedizione, o nel caso di trasporto da parte del proprio personale al momento della consegna allo stesso e partenza dalla nostra casa. Ciò vale anche se sosteniamo eccezionalmente i costi di spedizione.Se la spedizione viene ritardata per motivi per i quali non siamo responsabili, il trasferimento del rischio avviene al momento della notifica di disponibilità per la spedizione.

7.5.
Se la consegna è ritardata dal verificarsi di eventi per noi inevitabili e imprevedibili al momento della conclusione del contratto (ad esempio forza maggiore, fornitura inadeguata di materiali grezzi e ausiliari o energia, altri guasti, impossibilità di procurarsi mezzi di trasporto, controversie di lavoro, interventi delle autorità, ecc.), il termine di consegna viene esteso entro il periodo della durata dell'ostacolo alla prestazione, per un massimo di due mesi più un ragionevole periodo di avviamento di almeno una settimana dall'eliminazione dell'impedimento Se la consegna è impossibile per i motivi sopra indicati, saremo liberi dall'obbligo di consegna. Informeremo immediatamente la controparte di una prevedibile proroga del termine di consegna o dell'impossibilità finale della fornitura e rimborseremo, in caso di impossibilità, i corrispettivi già ricevuto.

7.6.
Saremo in ritardo soltanto se la controparte contrattuale ci ha fissato innanzitutto un ragionevole periodo di tempo di almeno 14 giorni, a meno che non ci siamo in precedenza seriamente e definitivamente rifiutato a fornire il servizio. Il requisito della fissazione di un termine si applica anche nel caso della determinazione relativa al calendario del periodo di prestazione ai sensi del § 286 comma 2 n. 1 e 2 BGB. Solo dopo la mancata scadenza di questo periodo di proroga, la parte contraente ha il diritto di recedere dal contratto e di richiedere il risarcimento dei danni.

7.7.
Le richieste di risarcimento danni della parte contraente a causa di un ritardo delle prestazioni e le richieste di risarcimento danni invece della prestazione sono limitate al valore della consegna totale. Ciò non si applica se noi o i nostri collaboratori principali siamo colpevoli di dolo o colpa grave o in caso di lesioni alla vita, agli arti o alla salute. Una modifica dell'onere della prova a danno della parte contraente non è collegata alle disposizioni di questo paragrafo.

7.8.
Se la consegna viene ritardata a causa del nostro partner contrattuale o per ragioni di cui è responsabile, saremo autorizzati a richiedere una commissione di magazzinaggio pari allo 0,5% del valore lordo delle merci per ciascun mese iniziato, a meno che a noi non vi sia provato un danno minore. In questo caso, il rischio passa al contraente il giorno della fornitura delle merci e una corrispondente notifica di spedizione a lui.

8. Condizione dell'oggetto acquistato

8.1.
Come condizione, si concorda quella, che è comune nelle cose dello stesso tipo e che l'acquirente può aspettarsi secondo la natura della cosa. Ulteriori caratteristiche della condizione o l'uso presupposto in base al contratto richiedono l'espresso accordo scritto.

8.2.
Nel caso di consegna di prodotti di serie dalla produzione di massa, sono consentite variazioni usuali da disegni, dimensioni e pesi.

9. Responsabilità per difetti di materiali

9.1.
Difetti evidenti devono essere comunicati per iscritto entro e non oltre una settimana dalla data di consegna. I difetti nascosti devono essere segnalati per iscritto alla parte contraente entro e non oltre una settimana dalla loro scoperta. La parte contraente è tenuta a fornirci una descrizione scritta dettagliata dei difetti da lui notificati. Se il reclamo viene omesso o il reclamo viene ritardato, il partner contrattuale perde il suo diritto a causa di eventuali difetti esistenti dei beni acquistati. Qualsiasi trattamento di un'eventuale notifica di vizi da parte nostra, in particolare l'esame delle merci dopo la restituzione da parte del contraente, non significa in nessun caso una rinuncia al rispetto dell'obbligo di notifica da parte del contraente.

9.2.
La parte contraente è obbligata ad accettare la consegna anche se la merce presenta solo difetti insignificanti.

9.3.
In caso di un difetto, saremo autorizzati a nostra scelta a rimediare al difetto o a consegnare un articolo privo di difetti (prestazione supplementare, § 439 (1) BGB). In caso di prestazioni successive, siamo obbligati a sostenere tutte le spese necessarie ai fini delle prestazioni successive, in particolare trasporto -, viaggio, lavoro e costi di materiali, nella misura in cui questi non siano aumentati dal fatto che le merci sono state spostate in un luogo diverso dal luogo di esecuzione.

9.4.
Possiamo rifiutare prestazioni supplementari se questi sono possibili solo a costi sproporzionatamente elevati; questo è specialmente il caso in cui

  • si prevede che le spese associate alla rimozione del difetto superino il 100% del valore di mercato dell'oggetto acquistato;;
  • in caso di consegne successive, il costo dell'approvvigionamento sostitutivo da noi superi l'importo del 150% del valore di mercato dell'oggetto acquistato.

Rimangono inalterati gli altri diritti legali della parte contraente (riduzione, recesso, risarcimento danni o rimborso spese futili).

9.5.
A meno che la legge non disponga vincolante altrimenti , la parte contraente è obbligata a fissare per iscritto un termine ragionevole per l'adempimento successivo prima che possa far valere altri diritti di garanzia. Generalmente è richiesto un preavviso di almeno tre settimane per la consegna delle merci e dieci giorni lavorativi per la consegna delle parti di ricambio; questo non si applica se, in singoli casi, un periodo più breve è contrattualmente concordato o una scadenza più breve è obbligatoria, ad es. in casi urgenti in cui è imminente un danno sproporzionato o si verificano rischi per la sicurezza d'esercizio. Se l' adempimento successivo non viene eseguita entro questo periodo, il cliente ha il diritto di far valere i diritti statutari, in particolare di recedere dal contratto, di dichiarare una riduzione del prezzo di acquisto o - fatte salve le disposizioni del par. 11. - per chiedere il risarcimento.
Non è necessario fissare una scadenza se abbiamo rifiutato in modo definitivo e seriamente le prestazioni successive o se la adempimento supplementare è impossibile.

9.6.
Il recesso dal contratto è escluso se l'oggetto acquistato è soggetto solo a difetti insignificanti. In particolare, i difetti insignificanti si verificano in caso di scostamenti trascurabili rispetto alla qualità concordata contrattualmente e in caso di danno insignificante dell'usabilità delle merci come previsto nel contratto.

9.7.
La responsabilità per i difetti è esclusa

  • in caso di usura naturale dell'oggetto acquistato,
  • in caso di difetti o danni all'oggetto acquistato dopo il trasferimento del rischio dovuto a manipolazione errata o negligente, uso eccessivo o uso di attrezzature inadatte,
  • in caso di difetti o danni all'oggetto acquistato derivanti dopo il trasferimento del rischio a causa di influenze esterne speciali che non sono contrattualmente richieste o
  • se l'appaltatore ha eseguito personalmente o tramite terzi lavori di riparazione, senza che questo era seriamente necessario.

9.8.
Il risarcimento invece della prestazione può essere richiesto solo dalla parte contraente se la consegna dei prodotti difettosi costituisce una violazione sostanziale dell' obbligo.

9.9.
Il risarcimento per eventuali danni di collaterali che si verificano a prescindere dalla prestazione successiva (perdita di produzione, reclami dovuti alla consegna tardiva ai clienti del contraente, ecc., § 280 BGB), può essere asserito solo se una scadenza scritta per l'adempimento successivo è scaduta infruttuosamente. Per inciso, per le richieste di risarcimento, si applica la sezione 11.

9.10.
Le rivendicazioni della parte contraente per vizi dei prodotti acquistati sono soggette a un termine di prescrizione di un anno dalla consegna della merce acquistata. Se la parte contraente desidera recedere dal contratto o dichiarare la riduzione del prezzo di acquisto, tali diritti sono anche esclusi dopo la scadenza di un anno, calcolato dalla consegna dell'articolo acquistato. L'accorciamento del periodo di garanzia non si applica in caso di dolo o malafede.

9.11.
Se il periodo di prestazione supplementare è scaduto senza successo, abbiamo il diritto di chiedere al cliente un termine di un mese per far valere i suoi altri diritti di garanzia nei nostri confronti. Se non fa una tale dichiarazione entro questo periodo, i diritti di garanzia sono esclusi; questo si applica solo se abbiamo esplicitamente dichiarato nel sollecito questa conseguenza legale.

9.12.
Oltre alla suddetta garanzia, non garantiamo la qualità della merce da noi fornita.

10. Responsabilità per danni e spese inutili

10.1.
La nostra responsabilità per danni e per il rimborso di spese inutili per qualsiasi motivo legale è limitata a negligenza grave e premeditazione. Ciò vale anche per le violazioni dei doveri da parte dei nostri rappresentanti legali e agenti.

10.2.
In caso di negligenza ordinaria, siamo responsabili, per qualsiasi motivo legale, solo in caso di violazione di obblighi contrattuali essenziali; l'ammontare di un eventuale reclamo per danni in questo caso è limitato alla sostituzione del tipico danno prevedibile. Il partner contrattuale è tenuto a informarci per iscritto prima della conclusione del contratto di rischi speciali, possibilità di danni atipici e quantità insolite di danni. È esclusa la responsabilità per eventuali ulteriori danni conseguenti, mancanza di successo economico, danni indiretti e per danni derivanti da rivendicazioni di terzi.

10.3.
Tutte le limitazioni di responsabilità non si applicano alle rivendicazioni relative a lesioni alla vita, agli arti o alla salute, nonché ai reclami ai sensi della legge sulla responsabilità del prodotto e altre disposizioni obbligatorie in materia di responsabilità (legge sulla responsabilità ambientale, ecc.).

10.4.
Se l'oggetto del contratto di vendita è solo una questione di natura specifica, in questo caso la nostra responsabilità sarà determinata in conformità con le regole di cui sopra; la responsabilità indipendente dalla colpa è esclusa.

10.5.
Inoltre, se abbiamo dato garanzie eccezionali, siamo responsabili per l'adempimento di tali garanzie nella misura concordata; Le garanzie devono essere scritte e devono essere espressamente designate come tali.

11. Protezione e obblighi di considerazione

Il nostro partner contrattuale è autorizzato, in caso di violazione di protezione e corrispettivo per il quale siamo responsabili i.S.d. § 241 Abs. 2 BGB, che non sono direttamente collegati alla consegna delle merci, solo successivamente all'asserzione di danni e all'esercizio del suo diritto di recesso, se in precedenza siamo stati avvertiti per iscritto a causa della violazione del obbligo. Ciò non si applica se noi, i nostri rappresentanti o assistenti sono accusati di dolo o colpa grave o in connessione con lesioni alla vita, degli arti o alla salute.

12. Riserva di proprietà

12.1.
Ci riserviamo il diritto di proprietà su tutti i prodotti da noi consegnati fino all'adempimento di tutti i crediti - derivanti anche in futuro - dal rapporto commerciale con la parte contraente. In caso di inclusione in un fattura corrente, la riserva di proprietà si applica al rispettivo saldo.

12.2.
In caso di comportamento colposo della parte contraente, contraria al contratto, in particolare in caso di inadempimento del pagamento, abbiamo il diritto di ritirare l'articolo di consegna senza previo ritiro dal contratto. La parte contraente è obbligata alla resa. Il ritiro dei prodotti da parte nostra non è un recesso dal contratto, a meno che non lo abbiamo esplicitamente dichiarato per iscritto. I beni restituiti saranno accreditati con i proventi effettivi dopo la detrazione dei costi di recupero e di restituzione.

12.3.
In caso di pignoramenti o altri attacchi da parte di terzi, il partner contrattuale deve informarci per iscritto senza indugio, in modo che possiamo presentare un ricorso ai sensi dell'art. § 771 ZPO . Se la terza parte non è in grado di rimborsarci i costi giudiziari e stragiudiziali di una causa secondo. § 771 ZPO, la parte contraente è responsabile per i costi sostenuti da noi.

12.4.
La parte contraente è obbligata ad assicurare la nostra proprietà contro incendi, acqua, furti. I crediti verso l'assicurazione sono ceduti a noi.

12.5.
La parte contraente ha il diritto di rivendere l'articolo di consegna nel normale corso degli affari, se consegna in caso di pagamento incompleto del suo cliente sotto riserva di proprietà. Tra l'altro, la rivendita non viene effettuata nel normale corso degli affari se il partner contrattuale ha concordato un divieto effettivo di cessione con il suo cliente; D'altra parte, l'inserimento in fatture in corso è consentito. In caso di rivendita il partner contrattuale cede già ora a noi tutti i crediti nell'ammontare della fattura definitiva (compresa l'imposta sulle vendite) che derivano dalla vendita ai suoi clienti o di terzi, indipendentemente dal fatto che l'oggetto della fornitura viene rivenduto senza o dopo la lavorazione . Il partner contrattuale è inoltre autorizzato a riscuotere tali crediti dopo la loro cessione. Il nostro diritto di recuperare noi stessi i crediti rimane inalterato da questo; Tuttavia, ci impegniamo a non recuperare i crediti finché la parte contraente soddisferà debitamente i suoi obblighi di pagamento nei nostri confronti e non sarà inadempiente nei pagamenti. In questo caso, potremmo chiedere alla parte contraente di comunicarci i crediti ceduti e i loro debitori, fornire tutte le informazioni necessarie per la riscossione, consegnare i documenti associati e informare il debitore (terzo) della cessione.

12.6.
L'elaborazione o la trasformazione dell'articolo di consegna da parte del contraente è sempre fatta per noi.Se l'articolo di consegna viene elaborato con altri articoli non appartenenti a noi, acquisiamo la comproprietà del nuovo articolo in proporzione del valore dell'articolo di consegna agli altri articoli elaborati al momento della realizzazione. A proposito, la stessa cosa vale per i beni risultanti dal trattamento delle merci in magazzino; i crediti dei clienti acquisiti attraverso la vendita dei beni processati ci vengono assegnati nella misura della nostra quota di comproprietà.

12.7.
Se l'articolo di consegna è inseparabilmente collegato o mescolato con altri articoli che non appartengono a noi, acquisiamo la comproprietà del nuovo articolo in proporzione del valore dell'articolo di consegna agli altri articoli collegati o misti al momento della combinazione o della miscelazione. Se la connessione o la miscelazione avvengono in modo tale che l'articolo del compratore debba essere considerato come l'oggetto principale, allora si conviene che il partner contrattuale assegna a noi la comproprietà proporzionale. La parte contraente riserva la proprietà esclusiva o la comproprietà per noi.

12.8.
Ci impegniamo a liberare i titoli che ci spettano su richiesta della parte contraente nella misura in cui il loro valore supera i crediti da garantire oltre il 20%, nella misura in cui non siano ancora stati regolati . Un reclamo di resa non può essere fatto valere se e nella misura in cui un diritto di liberatoria lo preclude.

13. Stampi e forme

13.1.
Ci impegniamo a produrre e consegnare le forme e gli stampi ordinati da noi secondo le specifiche concordate e lo stato dell'arte.

13.2.
L'acquirente è obbligato a controllare immediatamente i campioni prodotti da noi e ad informarci del risultato del test. Se la notifica non viene ricevuta entro 10 giorni dal ricevimento dei campioni , i campioni e lo stampo sono considerati privi di difetti.

13.3.
Il prezzo da noi quotato al nostro cliente per attrezzo è sempre proporzionato e quindi acquisiamo automaticamente la comproprietà. Il prezzo indicato per il cliente è dovuto con 33 1/3% alla conferma d'ordine, 33 1/3% alla presentazione dei campioni e 33 1/3% sull'accettazione senza difetti dello strumento, al più tardi 30 giorni dopo il primo controllo.

13.4.
Con modifiche di progettazione, i prezzi e i tempi di consegna devono essere nuovamente concordati. Fino ad allora i costi sostenuti sono dovuti immediatamente e da rimborsare a noi.

13.5.
Se produciamo secondo utensili e stampi consegnateci dal cliente, non siamo responsabili per difetti di fabbricazione e ritardi nella consegna dovuti alle condizioni di questi strumenti e stampi. Se il cliente non elimina tale difetto nell' attrezzo entro 14 giorni e non ci è perciò possibile completare l'ordine di consegna completamente, abbiamo il diritto di rifiutare la consegna e di chiedere il risarcimento del danno.

13.6.
Abbiamo il diritto di chiedere una somma forfettaria annuale dell'8% del prezzo dell'utensile più l'IVA per attrezzi del cliente che rimangono con noi. Questa somma forfettaria serve a coprire i costi derivanti dalla manutenzione, cura e assicurazione del rispettivo strumento. Assumiamo la manutenzione e la cura degli strumenti che si trovano da noi, per i quali non sono inclusi manutenzione e cura:
Rotture e danni dello strumento dovuti al naturale invecchiamento dello strumento.
Siamo obbligati a consegnare gli strumenti del cliente solo se la somma forfettaria di cui sopra è stata pagata in anticipo. In ogni caso, il diritto di ritenzione degli strumenti rimarrà con noi fino a quando il cliente non avrà adempiuto a tutti i suoi obblighi contrattuali nei nostri confronti. Siamo obbligati a consegnare gli strumenti che sono in comproprietà se la somma forfettaria di cui sopra è stata pagata in anticipo e l'altro comproprietario ha rilevato la nostra quota di comproprietà attraverso il pagamento.

14. Prescrizione

Se tra noi e il contraente ci sono contrattazioni su un diritto, la prescrizione resta ferma (§ 203 BGB). La limitazione della prescrizione decade al massimo sei mesi dopo l'ultima dichiarazione scritta di una delle parti in relazione al procedimento per il credito, a meno che una delle parti non indichi prima per iscritto la fine della contrattazione.

15. Diritti di proprietà / Riservatezza

15.1.
Per tutti i documenti, oggetti e simili, consegnati a noi ai fini di consegna o prestazione, il partner contrattuale garantisce che i diritti di proprietà di terzi non verranno violati . Informeremo il contraente dei diritti di terzi a noi noti. La parte contraente deve esonerarci da rivendicazioni di terzi e risarcirci per qualsiasi danno derivante.Se la prestazione, la fabbricazione o la consegna ci viene proibito da parte di terzi sulla base di un diritto di proprietà che loro appartiene, abbiamo il diritto - senza rivedere la situazione legale - di cessare il lavoro e di chiedere la restituzione delle nostre spese. Eventuali documenti, oggetti e simili che sono stati forniti a noi, saranno restituiti su richiesta contro rimborso delle spese. Altrimenti abbiamo il diritto di distruggerli tre mesi dopo la presentazione dell'offerta.

15.2.
Ci riserviamo il diritto di proprietà e diritti d'autore su tutti i campioni, modelli, disegni, stime dei costi, calcoli e informazioni simili di natura fisica o non fisica, anche in formato elettronico. Tali informazioni non possono essere divulgate a terzi. Se la parte contraente riceve tali informazioni in connessione con l'apertura del contratto, è obbligata a restituirceli gratuitamente, se il contratto non viene concluso.

15.3.
La parte contraente è obbligata a rendere qualsiasi informazione, che è espressamente segnata da noi come riservata o la cui riservatezza deriva dalle circostanze, accessibili solo a terzi con il nostro esplicito consenso.

16. Disposizioni finali

16.1.
Si applica la legge tedesca L'applicazione della Convenzione delle Nazioni Unite sulle vendite è esclusa.

16.2.
Qualora singole clausole delle presenti Condizioni Generali di Contratto siano totalmente o parzialmente non valide, ciò non pregiudicherà la validità delle restanti clausole o delle restanti parti di tali clausole; si applica invece la normativa legale.

16.3.
Il foro competente è esclusivamente Paderborn. A nostra discrezione, possiamo anche agire contro la parte contraente nel suo foro competente generale o sul luogo di giurisdizione competente della sua sede di attività.

16.4.
Il luogo della prestazione,di pagamento e adempimento per tutti gli obblighi derivanti dal rapporto giuridico con il partner contrattuale è Brakel. Gli accordi sui costi non comportano alcuna modifica del luogo di esecuzione sopra indicato.

16.5.
I dati necessari per elaborare le transazioni commerciali sono memorizzati centralmente da noi.